Non classé

Trampolino: sport che può essere praticato con o senza rete

Lo sport non è solo corsa o palla. Ci sono diverse discipline olimpiche che sembrano rappresentare solo il divertimento all'inizio, ma risultano essere governate da innumerevoli regole e federazioni internazionali. Ad esempio, chi avrebbe mai pensato che il trampolino sarebbe stato integrato nelle discipline sportive dei Giochi Olimpici, quando pensiamo che il trampolino viene utilizzato solo a casa per divertire i bambini giovani turbolenti. Allo stato attuale, innumerevoli professionisti di questo sport si evolvono nei vari campionati regionali e internazionali esistenti. Il trampolino è una disciplina a sé stante inclusa nel grande cerchio della ginnastica. L'obiettivo del gioco è quello di saltare sul trampolino ed eseguire il maggior numero possibile di trucchi spettacolari. Il trampolino stesso è un materiale composto da una struttura metallica di 5m per 3m che sostiene una tela tesa orizzontalmente ed è tenuta ad un'altezza di 1m15 da terra da piedini metallici. Al fine di garantire una migliore consistenza alla tela, quasi 120 molle la mantengono tesa e sono coperte con piccoli tappeti per evitare incidenti. Le precauzioni di sicurezza richiedono l'installazione di diversi materassi protettivi alle estremità della macchina. Come una vera disciplina acrobatica, un evento trampolino richiede una sequenza di dieci salti senza alcuna ripetizione di figura o candela intermedia. Ad ogni salto viene poi assegnato dai giudici un punteggio che decreterà il vincitore tra tutti i concorrenti. Si noti che le cifre devono essere universali e normative. Tra gli elementi acrobatici più famosi e facili ci sono il Salto back o Back, il Vrille, il Barani che è una combinazione di un salto anteriore e un mezzo giro, così come il Rudy out. Esempi di figure spettacolari sono invece il Randy out, il Barani in full out o il Triffis half, il Half in rudy out e il Miller per intenditori. Al fine di ottimizzare le tue possibilità, è saggio eseguire un grande salto in alto per avere il massimo slancio e il tempo per eseguire le acrobazie. Infatti, più il corpo ruota nell'aria, più i punti acquisiti si moltiplicano. Non è quindi raro vedere salti professionali di oltre 8 metri da terra, soprattutto negli uomini. Una competizione regolamentare di trampolino può essere giocata individualmente o in una squadra in cui i movimenti dovranno essere sincronizzati. Per quanto riguarda la piccola storia del trampolino, fa la sua comparsa nel XX secolo nel circo dei trapezisti italiani "Due Trampoline". A quel tempo, il principio era solo quello di rimbalzare dalla rete protettiva ed eseguire acrobazie spettacolari. Trampolino Più tardi negli anni '30, nacque l'antenato del vero trampolino che conosciamo oggi, grazie all'iniziativa dell'americano George Nissen. Questo insegnante di educazione fisica e professionista subacqueo ha inventato il dispositivo trampolino e lo ha reso un oggetto di commercio, che l'esercito si affretterà a utilizzare per l'addestramento dei suoi piloti. Dopo la seconda guerra mondiale, negli Stati Uniti si tennero competizioni intercollegiali di trampolino. I regolamenti applicati a quel tempo sono ancora arcaici e consistevano nell'eseguire il maggior numero possibile di trucchi nello spazio di tre minuti. Le prove non erano ancora vietate, il che spingeva le ginnaste a ripetere gli stessi trucchi per tutto il tempo assegnato. Il trampolino sarà un grande successo in tutto il mondo e vedrà la creazione della prima federazione nazionale di un paese europeo nel 1964 in Scozia e quella di una federazione internazionale qualche tempo dopo. Attualmente, questo FIT ha ora più di 42 federazioni nazionali membri. Nello stesso anno del 1964, il trampolino ha avuto il suo primo campionato del mondo tenutosi a Londra e che è stato fatto senza regole codificate. Le prime norme universali non sono state elencate ed sono entrate in vigore fino al 1983. Oggi, un Campionato Europeo e un Campionato del Mondo si svolgono alternativamente ogni due anni, a cui si aggiunge un Circuito di Coppa del Mondo. Ma il più grande punto di svolta nella storia del trampolino rimane l'anno 2000 che non è altro che l'anno di ingresso del trampolino negli eventi ufficiali dei Giochi Olimpici. Durante questi giochi di Sydney, gli eventi individuali di trampolino vengono gareggiati per la prima volta in J.O ed erano dominati dai russi.