Non classé

Calcio femminile: la francia si svela…

Finalmente riconosciuti dalla Coppa del Mondo del 2011, i calciatori della squadra francese hanno dovuto lottare per vincere. Dopo aver posato nudi per attirare l'attenzione, ora sono acclamati per le loro esibizioni. Le ragazze della squadra francese ci faranno dimenticare gli scandali causati dalle loro controparti maschili?

La squadra francese e la storia del calcio femminile

In Francia, il calcio femminile ha avuto un campionato francese dal 1919. E, già nel 1920, una squadra nazionale di calcio femminile incontrò la selezione di giocatori inglesi al Manchester Stadium. I calciatori francesi hanno poi vinto davanti a più di 25.000 spettatori. Sebbene la nazionale francese dominasse il calcio femminile, la squadra francese fu sciolta nel 1932 per mancanza di giocatrici. Dopo questa gloriosa fase, il calcio femminile ha dovuto imporsi per tornare alle competizioni internazionali. Mentre la federazione francese non riconobbe la sua esistenza, una squadra di calcio femminile della Francia partecipò alla Coppa dei Campioni del 1969, a sua volta non riconosciuta dagli organismi internazionali. E se la FFF decise di accettare il calcio femminile nel 1970, fu solo nel 1982 che la UEFA riconobbe i Campionati Europei e nel 1991 che la FIFA organizzò la prima Coppa del Mondo ufficiale.

La squadra di calcio femminile della Francia, un riconoscimento lento

Dal 1960, la squadra di calcio femminile francia era composta principalmente da giocatori dello Stade de Reims. Hanno vinto molte competizioni internazionali, come la Coppa del Mondo "non ufficiale" nel 1978. Ma dal 1985, la squadra ha attraversato una fase di declino. Riconosciuta dalla federazione nazionale, ma mai sostenuta, la squadra francese sta gradualmente scomparendo dalle principali competizioni. Fortunatamente, l'arrivo di Aimé Jacquet alla Direzione Tecnica Nazionale cambierà la situazione. Dal 1998, la squadra di calcio femminile della Francia ha beneficiato delle strutture di Clairefontaine. Allenati da Elisabeth Loisel, i calciatori francesi tornano alle competizioni internazionali.

Con Bruno Bini, la rinascita del calcio femminile francese

Dal 2007, la squadra di calcio femminile della Francia è allenata da Bruno Bini. La squadra, guidata dal capitano Sandrine Soubeyrand, ha raggiunto i quarti di finale di Euro 2009. E alla Coppa del Mondo del 2011, i calciatori francesi sono caduti in semifinale contro gli Stati Uniti. Ma la copertura dell'evento non è mai stata così importante in Francia. Va detto che Bruno Bini, oltre alle sue qualità di allenatore, è riuscito a convincere la FFF della necessità di mettere in evidenza il calcio femminile. Senza contare che, a partire dai Mondiali del 2010, dobbiamo dimenticare in fretta il clamoroso fallimento della squadra maschile…

Gaétane Thiney e gli altri giocatori della squadra di Francia nudi…

Per promuovere l'immagine del calcio femminile, le giocatrici non hanno esitato a posare nude. L'obiettivo è stato in gran parte raggiunto, il calendario pubblicato nel 2009 ha attirato l'attenzione degli appassionati di calcio… e altri! Al centro della selezione, è soprattutto Gaétane Thiney che si è fatta un nome, la sua plastica ha particolarmente commosso gli appassionati della palla rotonda. Ma dalla Coppa del Mondo del 2011, un nuovo look sembra essere sulle giocatrici della squadra di calcio femminile della Francia e sulle loro prestazioni. Tra questi, il capitano, Sandrine Soubeyrand, è una delle personalità più sorprendenti. Detiene il record per il numero di presenze in nazionale, uomini e donne combinate (161 presenze). Anche i giocatori professionisti, che giocano negli Stati Uniti, godono di una vera notorietà. Sonia Bompastor, la regina della difesa, e il centrocampista Camille Abily sono gli unici calciatori della squadra francese a guadagnarsi da vivere con il calcio.